il network

Sabato 30 Maggio 2020

Altre notizie da questa sezione


EMERGENZA SANITARIA

Coronavirus, Pandino: allarme in casa di riposo, 15 morti in 13 giorni

Il presidente Massimo Papetti: da domani sottoporremo a esame chi manifesta grave insufficienza respiratoria, ovvero coloro che dovrebbero essere inviati al pronto soccorso

Coronavirus, Pandino: allarme in casa di riposo, 15 morti in 13 giorni

PANDINO (29 marzo 2020) - In 13 giorni sono morti 15 anziani ospiti (sui circa 100 anziani) della casa di riposo Fondazione ospedale dei poveri di via Vignola. C'è il fondato timore, stando anche ai sintomi accusati dai nonni, che si tratti di Coronavirus, ma in assenza di tamponi la certezza su quanto accaduto non ci sarà mai. Il mostro, tenuto a lungo fuori dalla struttura grazie a severe norme di sicurezza adottate dal consiglio d'amministrazione, sarebbe dunque entrato nei reparti. La Fondazione, tramite il presidente Massimo Papetti, ha diffuso ieri una nota molto preoccupata per la situazione che si è venuta a creare. "Il conteggio dei decessi è aggiornato a venerdì - spiega il presidente -: proprio l'altro ieri sono finalmente arrivati dall'Azienda tutela della salute Valpadana 20 tamponi, da noi continuamente richiesti per settimane. Da domani sottoporremo a esame chi manifesta grave insufficienza respiratoria, ovvero coloro che dovrebbero essere inviati al pronto soccorso, secondo le direttive di Ats. Un po' assurdo. Almeno speriamo che esistano, che non siano un miraggio e che oltre ai tamponi ci sia anche l’esito in tempi certi".

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

29 Marzo 2020