il network

Domenica 05 Aprile 2020

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMA

Illuminazione al Voltini: incarico e gara pubblica

L’Amministrazione opta per la procedura di evidenza pubblica per puntare al miglior progetto per lo stadio cittadino

Illuminazione al Voltini: incarico e gara pubblica

Lo stadio Voltini di Crema

CREMA (26 febbraio 2020) - L’Amministrazione comunale mantiene la volontà di procedere all’adeguamento dell’impianto sportivo “Voltini” trovando una soluzione definitiva e sostenibile per la sua illuminazione nel corso di quest’anno. Attesa l'onerosità del progetto presentato dalla società GEI, a cui l'Amministrazione avrebbe potuto affidare direttamente l'opera in virtù del contratto pluriennale di fornitura della illuminazione e sostituzione dei corpi illuminanti, e venuta meno la disponibilità della società Pergolettese ad effettuare essa stessa l’intervento, dopo aver preso in considerazione diversi preventivi, risultati non idonei, la giunta ritiene necessario affidare l'incarico a un professionista per la stesura di un progetto esecutivo, che prenda in considerazione gli aspetti tecnici e di prospettiva dell’impianto: un sostenibile rapporto qualità/prezzo, una possibile conversione tecnologica della nuova illuminazione, la garanzia degli 800 Lux con predisposizione, un domani, per standard superiori.

«Si provvederà entro breve a un incarico diretto al progettista, selezionato sulla base di confronto fra più preventivi richiesti ad una serie di professionisti indicati dall'Albo Ingegneri - si legge nel comunicato -. L'obiettivo è arrivare a disporre di un progetto esecutivo e di un quadro economico puntuale. Una volta approvato il rendiconto 2019 del Comune, una quota dell'avanzo di Amministrazione sarà destinata alla corrispondente copertura. L’Amministrazione avrà a disposizione un progetto finito, da potere mettere in gara quando sarà il momento. Non sarà irrilevante a quel punto l'esito del campionato della società Pergolettese, che tutti auspichiamo confermi la presenza della squadra in Serie C».

La Lega Pro ha confermato che nel caso il previsto intervento di adeguamento non si concluda in tempo utile per l’iscrizione alla stagione 2020/2021, la società potrà presentare istanza in deroga per iscriversi con altro impianto ubicato in un altro comune e una volta acquisiti gli standard la società potrà in ogni tempo richiedere di tornare ad utilizzare l’impianto posto nel proprio comune.

«In questo modo - commenta il sindaco, Stefania Bonaldi, - valideremo un costo importante con una procedura di evidenza pubblica seria e trasparente che ci garantirà di avere correttamente speso i denari dei cittadini. Troppi preventivi troppo diversi fra loro, in questi mesi, hanno creato confusione e alla fine seminato dubbi. Con la procedura di gara intendiamo spazzarli via. Siamo consapevoli che mancherà il requisito della illuminazione di 800 lux per la data di iscrizione al campionato, tuttavia saremo forti di una procedura avviata e blindata per conseguire comunque il risultato di uno stadio adeguato entro la nuova stagione sportiva. Nel mentre, con la Società cercheremo uno stadio ‘di appoggio’ dove disputare le partite iniziali del campionato laddove non fossimo ancora pronti a settembre».

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

26 Febbraio 2020

Commenti all'articolo

  • Pierangelo

    2020/02/26 - 15:59

    Incredibile ma vero...

    Rispondi