il network

Domenica 26 Gennaio 2020

Altre notizie da questa sezione


CREMA. IL BLITZ

Latitante internazionale arrestato dai carabinieri, era dalla madre

Il 31enne cittadino moldavo era colpito da “mandato di arresto europeo” in relazione ad una rapina commessa a Francoforte sul Meno (Germania) l’8 marzo 2013

Latitante internazionale arrestato dai carabinieri, era dalla madre

Un posto di blocco dei carabinieri di Crema

CREMA (16 gennaio 2020) - I Carabinieri del N.O.R – Aliquota Radiomobile della Compagnia di Crema hanno arrestato ieri un 31enne cittadino moldavo, pregiudicato, colpito da “mandato di arresto europeo”. Le competenti autorità tedesche hanno emesso la misura cautelare in carcere a carico dell’uomo, il 5 gennaio 2015, in relazione ad una rapina commessa a Francoforte (Germania) l’8 marzo 2013. Secondo le autorità Tedesche il moldavo e i suoi complici assaltarono un Ufficio Postale a Francoforte sul Meno, aggredendo l’impiegato con calci e pugni costringendolo ad aprire la cassaforte da dove asportavano contanti e valori bollati per 25.000 euro complessivi e prima di fuggire dalla scena del crimine i malviventi ammanettarono l’impiegato per garantirsi la fuga.

I carabinieri di Crema, a seguito di attività d’indagine, si mettevano sulle tracce dell’uomo individuando e monitorando costantemente l’abitazione della madre residente a Crema. Le continue verifiche nei pressi dell’abitazione consentivano di rintracciare e arrestare il latitante. Accompagnato presso la Compagnia di Crema, al termine delle formalità di rito è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Cremona a disposizione della Corte d’Appello di Brescia, competente per la decisione sull’eventuale estradizione nel paese richiedente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

16 Gennaio 2020