il network

Domenica 26 Gennaio 2020

Altre notizie da questa sezione


CREMA

Polizia locale, poche multe: scoppia la bufera

La questione sollevata dal consigliere comunale di Forza Italia Simone Beretta: la diminuzione degli incassi rischia di mettere il bilancio in difficoltà

Polizia locale, poche multe: scoppia la bufera

CREMA (16 gennaio 2020) - Normalmente è il contrario, e cioè quando viene evidenziata la mano pesante degli agenti di polizia locale: cittadini tartassati il titolo. La questione sollevata dal consigliere comunale di Forza Italia Simone Beretta va in senso opposto: in sintesi, troppo poche multe. Ma la denuncia, corredata da numeri, ha soprattutto lo scopo di porre in risalto i problemi legati al bilancio che la sensibile riduzioni di contravvenzioni potrebbe creare. In ogni caso, da qualunque parte la si giri, nel mirino finisce anche il lavoro del Corpo di polizia locale, comandato da Giuliano Semeraro.
«I soldi delle contravvenzioni — ha spiegato ieri Simone Beretta durante la conferenza stampa - pareggiano il bilancio nella parte corrente. Se il trend è questo vuol dire che gli agenti di polizia locale non 'producono'. La diminuzione degli incassi rischia di mettere il bilancio in difficoltà». Il consigliere comunale condenserà le anticipazioni fatte ieri in una interpellanza. «In base a quanto mi verrà risposto — incalza - prenderò atto che i cittadini di Crema sono diventati virtuosi e chiederò quindi che non vengano assunti altri agenti di polizia locale. Non ce ne sarebbe bisogno».

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

15 Gennaio 2020

Commenti all'articolo

  • They

    2020/01/16 - 06:16

    Bisogna anche trovare il modo di farsi pagare le multe già emesse visto l'articolo di qualche giorno fa che evidenziava il problema! Tanto a pagare sono sempre gli onesti cittadini mentre per gli altri tutto è lecito!

    Rispondi

  • Andrea

    2020/01/15 - 23:04

    .....prendere esempio da Cremona...basta poco no....??

    Rispondi

  • Edgardo

    2020/01/15 - 22:16

    Ricetta (semplicissima) per il consigliere Beretta: diminuire il limite di velocità della tangenziale da 70 a 30 km/h. Per compensare, aumentare il limite sulla paullese dagli attuali 110 a 210 km/h. Nel caso questa proposta non sia idonea perché non elevare almeno una multa per chi butta i mozziconi, e relativo pacchetto vuoto su suolo pubblico? Povero Professor Girolamo Sirchia aveva prodotto una legge formidabile contro il fumo nei locali chiusi, a quanto pare rispettata in toto, senza multe! A quando uno scatto di civiltà da parte di fumatrici e fumatori che eviti di lordare il suolo pubblico?

    Rispondi

  • roberto

    2020/01/15 - 21:43

    E bravo consigliere, bisogna multare di più!

    Rispondi