il network

Martedì 14 Luglio 2020

Altre notizie da questa sezione


VAILATE

Vicolo latrina per cani: «Mettiamo una fototrappola»

Decisione del sindaco Paolo Palladini dopo le proteste in particolare del pensionato. Gianfranco Colombo che percorre quel tratto: «In alcuni momenti è uno schifo assoluto»

Vicolo latrina per cani: «Mettiamo una  fototrappola»

VAILATE (14 gennaio 2020) - Vicolo Oriani come una latrina per cani. Per arginare il problema arriva la fototrappola. Dopo l’ennesima segnalazione, ricevuta attraverso i social network, Paolo Palladini, sindaco di Vailate, dichiara guerra a chi non raccoglie le deiezioni dei propri cani in quello che è il vicolo di collegamento pedonale fra via Verdi e la zona di piazzale Aldo Moro ed il centro del paese. Un luogo dove passano ogni giorno, specie il giovedì mattina, quando c’è il mercato settimanale, decine di persone, a piedi oppure in bicicletta (anche se le due ruote non potrebbero transitare, si chiude un occhio). In molti, nei giorni scorsi, si sono trovati la «sorpresina» sotto le scarpe. Gianfranco Colombo, pensionato, è colui che ha segnalato con più insistenza il problema al Comune. «Il caso più clamoroso – racconta egli stesso - è stato nei giorni scorsi, quando le deiezioni canine erano proprio dove ci sono le fioriere che restringono il passaggio. Impossibile evitarle. Uno schifo assoluto».

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

13 Gennaio 2020