il network

Domenica 26 Gennaio 2020

Altre notizie da questa sezione


LUNGO LA PAULLESE

Rifiuti: volontari per pulire le strade di servizio

A Monte Cremasco, al lavoro anche il sindaco. Si cerca un accordo tra Comuni per un servizio di raccolta

Rifiuti: volontari per pulire le strade di servizio

CREMA (11 gennaio 2020) - Nell’attesa di trovare una soluzione condivisa tra più Comuni, che permetta di garantire una periodica pulizia delle strade di servizio della Paullese – da anni martoriate da discariche abusive di rifiuti –, oggi un gruppo di volontari muccesi si darà da fare per raccogliere l’immondizia abbandonata. Saranno al lavoro nel tratto di strada compreso tra il paese e il cavalcavia dell’ex statale raddoppiata. «Solo un centinaio di metri in uscita dall’abitato e poi la parte di arteria all’altezza del doppio curvone, rientrano nel nostro territorio – precisa il sindaco Giuseppe Lupo Stanghellini –: il resto fanno parte dei Comuni di Palazzo Pignano e Dovera. Noi, comunque, non ci formalizziamo. Dove c’è da pulire ci daremo da fare, spingendoci anche oltre il confine muccese». Stamane con i volontari – già in passato impegnati in analoghe azioni – ci sarà lo stesso primo cittadino. Ritrovo alle 8,30 all’uscita del paese. Chi volesse aderire, si può aggregare. Nei giorni scorsi, intanto, la maxi discarica abusiva che si trova un chilometro più avanti, in territorio di Dovera, lungo la strada che porta alla frazione di Barbuzzera, è stata in parte ripulita. Si cerca un accordo tra Comuni per un servizio di raccolta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

10 Gennaio 2020

Commenti all'articolo

  • Paolo

    2020/01/11 - 08:03

    E' da circa 40 anni ormai che quotidianamente La Provincia riporta notizie di abbandoni di rifiuti e di cittadini volonterosi che li raccolgono, il tutto nella quasi completa indifferenza degli enti proprietari delle strade e delle autorità; il problema nel frattempo è diventato così diffuso ed impattante con l'ambiente, il decoro, la sicurezza e la salute dei cittadini che deve essere affrontato per forza dalle varie istituzioni che potrebbero essere coordinate, se necessario, dal Prefetto.

    Rispondi