il network

Mercoledì 12 Agosto 2020

Altre notizie da questa sezione


SMOG A CREMA

Torna l'incubo Pm10, polveri sopra il limite da 3 giorni

La centralina dell’Arpa ha rilevato un livello oltre i 50 microgrammi. Per la prima volta dall’inizio dell’autunno la situazione è preoccupante

Torna l'incubo Pm10, polveri sopra il limite da 3 giorni

CREMA (10 dicembre 2019) - Crema e il Cremasco tornano a guardare con preoccupazione alla qualità dell’aria. Da tre giorni consecutivi le polveri sottili sono infatti risalite sopra la soglia di attenzione, fissata a 50 microgrammi per metro cubo d’aria. Il primo campanello d’allarme, dopo due mesi e mezzo in cui, contrariamente al passato, non si erano registrati problemi legati allo smog. La particolare situazione meteo di questo autunno ormai agli sgoccioli, aveva scongiurato l’accumulo di polveri sottili negli strati più bassi dell’atmosfera. A ottobre, complice il caldo fuori stagione, erano rimasti spenti i riscaldamenti, che incidono non poco nell’incrementare il livello di Pm 10. Il mese di novembre è stato invece il più piovoso della storia recente, non solo nel Cremasco, ma in tutto il nord Italia: le continue perturbazioni hanno contribuito a tenere pulita l’aria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

10 Dicembre 2019