il network

Giovedì 23 Gennaio 2020

Altre notizie da questa sezione


CREMA

Barriere, museo e teatro: difficile arrivarci per chi è in carrozzina

Sopralluogo nella piazzetta De’ Gregory con l’architetto incaricato dal Comune, la pavimentazione di sassi è impraticabile

Barriere, museo e teatro: difficile arrivarci per chi è in carrozzina

CREMA (3 dicembre 2019) - Proseguono i sopralluoghi in città in vista dell’estensione del Peba, il Piano per l’eliminazione delle barriere architettoniche. Nei giorni scorsi, alcuni rappresentanti del comitato Crema zero barriere, con in testa la portavoce Cristina Piacentini, hanno visitato la piazzetta Terni De’ Gregory, per trovare una soluzione alla pavimentazione di sassi, impraticabile sia per chi si muove in carrozzina sia per chi ne spinge una. Il sopralluogo è avvenuto alla presenza dell’architetto Armando De Salvatore, tecnico incaricato dal Comune per la realizzazione del Peba. La piazzetta davanti al museo civico, così come quelle che si trovano davanti e di fianco al teatro San Domenico (piazza Istria e Dalmazia e piazza Trento e Trieste) è realizzata in acciottolato, elemento decorativo, tanto bello quanto scomodo. Trattandosi di luoghi molto frequentati, appunto per la presenza di museo e teatro, sono tra i primi da prendere in considerazione per l'abbattimento delle barriere. La soluzione potrebbe essere il posizionamento di lastre lisce che possano fare da corridoio scorrevole, a condizione che siano di una larghezza sufficiente a contenere entrambe le ruote di una carrozzina. Quelle della rinnovata piazza Garibaldi, come hanno già fatto notare gli esponenti di Crema zero barriere, sono troppo strette. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

02 Dicembre 2019