il network

Lunedì 18 Novembre 2019

Altre notizie da questa sezione


CUCINA

Guida Espresso, Cremasco capitale del gusto

In tutta la provincia i ristoranti inseriti sono tre: Da Bassano (Madignano), Via Vai (Bolzone) e Del Fulmine (Trescore)

Guida Espresso, Cremasco capitale del gusto

Bassano Vailati e Stefano Fagioli

CREMA (18 ottobre 2019) - Da Bassano a Madignano, il Via Vai a Bolzone e Del Fulmine a Trescore Cremasco. Sono questi i tre ristoranti cremaschi (gli unici in tutta la provincia) che sono stati inseriti nella nuova Guida Espresso «I ristoranti e i vini d’Italia 2020», presentata nei giorni scorsi a Firenze. A ciascuno dei tre locali è stato assegnato un cappello, in una scala che arriva fino a cinque. Alla trattoria di Bassano Vailati, la proposta è di una cucina di tradizione, in cui la zuppa dei morti, fatta con cotechini di piccole dimensioni, cotenne di maiale e fagioli dall’occhio, rappresenta al meglio la filosofia del locale. Al Via Vai di Stefano Fagioli si respira invece aria da bistrot parigino, nel quale a dettar legge sono i sempreverdi piatti del territorio presentati con gusto moderno. Nel menù spicca la scaloppa di foie gras con indivia e salsa all’arancia. Al Fulmine, infine, dove il tempo pare essersi fermato, da oltre 50 anni Gianni Bolzoni e sua moglie Clemi propongono i profumi e i sapori della loro cucina delle nebbie, tra tartufi e culatello, polpettine fritte nel burro e oca con le verze. La Guida Espresso è il risultato di un test effettuato su circa 3.000 ristoranti. Di questi, 10 hanno ottenuto cinque cappelli, 27 quattro, 79 tre, 213 due e 577 uno. Nella nostra provincia, i locali selezionati e premiati sono tutti cremaschi. Fresca di pubblicazione, la Guida 2020 è il frutto del lavoro di cento esperti enogastronomi, che hanno viaggiato su e giù per la penisola per descrivere con rigore l’eccellenza della ristorazione italiana. Oltre ai locali con uno o più cappelli, il volume ha recensito circa 2.200 ristoranti, dedicando loro una scheda di commento. Oltre all’indirizzo e ai recapiti telefonici o mail, per ciascun locale sono riportati i giorni di apertura, i periodi di ferie, il prezzo medio e il tipo di cucina che viene proposto, con la descrizione dei piatti più significativi e originali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

17 Ottobre 2019