il network

Giovedì 21 Novembre 2019

Altre notizie da questa sezione


CREMA

Ex tripperia depredata: "Basta furti, ora scrivo al prefetto"

Il proprietario dell'area Martino Boschiroli: "Ennesima intrusione nei capannoni, ormai è una questione di ordine pubblico"

Ex tripperia depredata: "Basta furti, ora scrivo al prefetto"

L'avvocato Boschiroli all'interno dell'area ex tripperia

CREMA (17 ottobre 2019) - «È accaduto ancora». Non sembra destinata ad aver fine la serie di intrusioni nell’ex tripperia di via Enrico Martini, tant’è vero che il titolare dell’area, l’avvocato e storico consigliere comunale Martino Boschiroli, ora parla di «problema di ordine pubblico» e si dice «pronto a scrivere al prefetto».  Già nelle scorse settimane, il professionista non aveva esitato a sottolineare che, «stando alla perizia commissionata a un tecnico, i danni dovuti ai furti che si sono susseguiti negli anni ammontano a mezzo milione di euro». L’azienda ha interrotto la produzione nel Duemila e 13 anni più tardi ha smesso di essere utilizzato anche come magazzino per i prodotti.
«L’ultima intrusione risale a una settimana fa — spiega il legale, già assessore comunale negli anni Ottanta — ma contemporaneamente abbiamo avuto notizia che la procura della Repubblica di Cremona ha archiviato la nostra denuncia denuncia». Difficile, del resto, individuare chi scavalca la recinzione per far manbassa dei materiali all’interno dello stabile. E Boschiroli torna ad invocare controlli più assidui da parte delle forze dell’ordine nel quartiere di San Bernardino, dove si trova l’area il complesso ormai dismesso. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

17 Ottobre 2019