il network

Martedì 17 Settembre 2019

Altre notizie da questa sezione

Blog


A UN ANNO DAL RAPIMENTO IN NIGER

Sequestro di padre Maccalli, marcia di preghiera con il vescovo

La partenza è fissata alle 18,30 di martedì 17 dalla casa natale di padre Alfredo, a Ripalta Guerina

Sequestro di padre Maccalli, marcia di preghiera con il vescovo

Padre Gigi Maccalli

MADIGNANO (10 settembre 2019) - «Desidero invitare tutti voi, i giovani in modo particolare, di ogni fedele, ogni uomo e donna di buona volontà, a partecipare alla marcia di solidarietà e preghiera che si terrà martedì prossimo». È direttamente il vescovo Daniele Gianotti ad esortare i cremaschi a prendere parte al corteo, organizzato in città, nel giorno in cui, un anno fa, padre Gigi Maccali venne rapito in Niger. Del religioso originario di Madignano, prelevato dalla sua missione da un commando armato, non si hanno più notizie, sebbene fonti accreditate — nei mesi scorsi — abbiano avvalorare la tesi che il sacerdote 58enne sia vivo. 

La partenza è fissata alle 18,30 di martedì 17 dalla casa natale di padre Alfredo Cremonesi, missionario cremasco, assassinato nell’allora Birmania nel 1953 e che sarà beatificato il 20 ottobre. Quindi tappa alla chiesa di Michele e al Santuario delle Grazie, a Crema, dove celebrò l’ultima messa cremasca e percorrendo via XX settembre, verrà raggiunta, attorno alle 20,45, la Cattedrale, dove si concluderà la marcia di preghiera.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

10 Settembre 2019