il network

Lunedì 19 Agosto 2019

Altre notizie da questa sezione

Blog


ORRORE A CREMA

Salvini: «Chiunque sia, galera e castrazione chimica»

Così in un Tweet il ministro dell'Interno. Dura presa di posizione anche dell'onorevole cremasca Gobbato

Salvini: «Chiunque sia, galera e castrazione chimica»

La parlamentare Claudia Gobbato

CREMA (11 agosto 2019) - «Chiunque sia questo infame, galera e castrazione chimica. E ha finito di fare lo schifoso per tutta la vita». Lo scrive in un tweet, rilanciato dall’agenzia giornalistica Ansa, il vicepremier e ministro dell’Interno, Matteo Salvini, commentando il caso della violenza sessuale ai danni di due bimbe, che l’altro giorno ha fatto scattare le manette ai polsi del 29enne fermato a Crema. L’eco dell’indagine condotta dalla polizia è quindi arrivato sino al Viminale. E la dichiarazione del ministro e leader della Lega non si è fatta attendere, nonostante le giornate convulse della crisi del governo giallo-verde.

Dura presa di posizione anche dell'onorevole cremasca Claudia Gobbato. «Mi stringo alla famiglia e alle due piccole. Immagino il dolore e la paura che avranno vissuto in quegli attimi che purtroppo rimarranno impressi nel loro cuore, perché quanto accaduto è un orrore indescrivibile che per questo deve essere punito con il carcere a vita e con la castrazione chimica». «Si tratta di fatti gravissimi - ha detto ancora l’onorevole cremasca - per i quali sono necessari deterrenti seri e importanti affinché non si ripetano. Reati che non dovrebbero mai accadere e che devono essere puniti con misure drastiche, lo dico da mamma e da capogruppo della Lega in Commissione per l’Infanzia e per l’Adolescenza. È ormai necessario approvare una legge che preveda l’utilizzo della castrazione chimica per reati così gravi in modo che questi soggetti non possano più porre in essere azioni terribili».

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

11 Agosto 2019