il network

Martedì 16 Luglio 2019

Altre notizie da questa sezione


TRENI

Pendolari furiosi: «Naufraghiamo di nuovo»

Appello all’assessore regionale ai Trasporti Terzi: «Siamo in balìa di ritardi e soppressioni». Con l’estate c’è il timore che peggiori la situazione lungo la linea ferroviaria per Milano

Pendolari furiosi: «Naufraghiamo di nuovo»

CREMA (20 giugno 2019) - Un appello, anzi un vero e proprio Sos, che si rivolge direttamente all’assessore regionale ai Trasporti Claudia Maria Terzi: «La vita del pendolare lombardo è fatta di pochi, semplici e ripetuti ingredienti — scrivono dal comitato degli utenti cremaschi dei treni —: parziali soppressioni, ritardi importanti e tanto, troppo nervoso. Sos assessore, stiamo naufragando di nuovo». L’allarme dei viaggiatori arriva dopo un mercoledì particolarmente complicato, giornata conclusa con una raffica di ritardi e parziali cancellazioni, che hanno riguardato sia i regionali in servizio tra Cremona e Treviglio, sia i diretti (senza cambio nella stazione bergamasca) utilizzati da centinaia di pendolari cremaschi per rientrare da Milano. Il timore del comitato pendolari è che dopo un periodo di relativa tregua — coinciso con gli ultimi tre mesi — l’arrivo dell’estate e dunque del caldo possa mettere a dura prova il materiale rotabile, con le conseguenze che tutti conoscono: guasti in serie dei convogli di Trenord, cancellazioni e maxi ritardi. Senza dimenticare i problemi lungo la linea, di competenza di Rete ferroviaria italiana, per il malfunzionamento degli impianti e dei passaggi a livello.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

20 Giugno 2019