il network

Martedì 25 Giugno 2019

Altre notizie da questa sezione

Blog


APPELLO DI ACTION AID E ASGI

Richiedenti asilo, «Iscriveteli all’anagrafe»

Il sindaco Stefania Bonaldi prima firmataria dell’appello rivolto a tutti primi cittadini d’Italia. Diritto che sarebbe ancora vigente nonostante la legge Sicurezza

Richiedenti asilo, «Iscriveteli all’anagrafe»

CREMA (10 giugno 2019) - Il sindaco di Crema, Stefania Bonaldi, è primo firmatario, insieme ai colleghi di Siracusa Francesco Italia e Palermo Leoluca Orlando, di un appello lanciato oggi da Action Aid e Asgi (Associazione per gli studi giuridici sull'immigrazione) a tutti i sindaci d’Italia affinché sottoscrivano l'impegno a iscrivere nei registri anagrafici i richiedenti asilo, anche dopo l’entrata in vigore della legge Sicurezza.

A Crema, con una circolare all'ufficio anagrafe risalente allo scorso 7 marzo, il sindaco aveva già evidenziato come «il decreto sicurezza contenesse norme di dubbia legittimità costituzionale sotto vari profili, e proprio ai pareri espressi anche dall'Associazione studi giuridici si era ispirata disponendo di firmare personalmente le registrazioni di residenza, quale ufficiale d’anagrafe. Proprio la circolare del sindaco viene citata nell'appello come buona pratica da replicare da parte degli enti locali che vogliano cimentarsi nella iscrizione».

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

10 Giugno 2019

Commenti all'articolo

  • Rodolfo

    2019/06/10 - 19:07

    Dimenticavo, prima i doveri.

    Rispondi

    • renzo

      2019/06/11 - 07:07

      Doveri? Parola sconosciuta, si sente parlare solo di DIRITTI. Il Papa stesso, quando ha parlato di accoglienza, ha anche detto che hanno il DOVERE DI INTEGRARSI, pur nella loro diversità. Mai lo citano però in questo passaggio... È scomodo assai, si vede, allora silenzio!

      Rispondi

  • Rodolfo

    2019/06/10 - 19:07

    Si è poi gli diamo anche il titolo di cavaliere ? Ma dove stiamo andando !!!!!!

    Rispondi

    • la talpa

      2019/06/11 - 13:01

      questi tre sindaci sono antiitaliani

      Rispondi