il network

Martedì 25 Giugno 2019

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMA

Scampati al sequestro dell'autobus: 'Maestri di coraggio'

Consegnate dal sindaco le benemerenze ai 51 studenti della media Vailati, medaglie e targhe anche a docenti, bidella e forze dell’ordine

Studenti

CREMA (8 giugno 2019) - «Per il coraggio e la libertà con cui avete trovato soluzioni non comuni per uscire da una situazione terribile. Siete stati bravi e coraggiosi, giusto che anche la vostra città ve lo riconosca. Ci avete fatto riscoprire il valore del termine cooperazione. Nessuno ha pensato a se stesso, ma al bene di tutti. Cooperazione che ha poi contagiato i vostri genitori, la scuola e le istituzioni, per fare rete e capire come starvi vicini. Un grazie carico di riconoscenza va anche ai vostri prof e a Tiziana, che vi han fatto da schermo, sono stati adulti con la A maiuscola. Grazie alla scuola e alle forze dell’ordine, angeli custodi che, anche quando non si vedono ci sono e ci proteggono». Questa l’accoglienza del sindaco Stefania Bonaldi nella sala consiliare del municipio, ai 51 ragazzi della 2A e 2B delle scuole medie Vailati, scampati con i professori Alessandro Cadei e Giacomo Andrico e alla bidella Tiziana Magarini, al sequestro e al dirottamento e rogo dell’autobus che avrebbe dovuto riportarli a scuola dopo la palestra, da parte del conducente, il 20 marzo scorso. La cerimonia, condotta dall’assessore Matteo Gramignoli, ha visto la consegna delle medaglie ai ragazzi delle due classi, ai docenti e alla bidella.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

08 Giugno 2019