il network

Domenica 21 Luglio 2019

Altre notizie da questa sezione


INFRASTRUTTURE

Raddoppio Paullese, ok ai lavori dal Consiglio di Stato

Riqualificato il tratto tra il cavalcavia della provinciale Cerca e il rondò che porta al casello della Tangenziale est esterna

Raddoppio Paullese, ok ai lavori dal Consiglio di Stato

CREMA (28 maggio 2019) - Il via libera all’inizio dei lavori del raddoppio del secondo lotto milanese della Paullese, quello tra il cavalcavia della provinciale Cerca e il rondò che porta al casello della Tangenziale est esterna. Un cantiere atteso da cinque anni da decine di migliaia di pendolari, bloccati ogni giorno da code e rallentamenti. Oggi, Città metropolitana milanese, l’ente che dovrà appaltare l’opera, ha reso noto il pronunciamento del Consiglio di Stato: il secondo grado di giudizio amministrativo, al quale si era rivolto l’ente milanese dopo che il Tar aveva bloccato l’avvio dei lavori, ha riconosciuto la strategicità dell’opera. Città metropolitana dovrà però risarcire economicamente l’impresa seconda classificata nella gara d’appalto, che aveva presentato il primo ricorso, accolto ormai oltre un anno fa dal Tribunale amministrativo regionale. Di fatto la vertenza è stata spaccata in due, separando la questione del risarcimento dai lavori. L’ente milanese dovrà ora raggiungere un’intesa col privato, ma il contratto d’appalto stipulato con la Gimaco di Sondrio è valido, dunque sarà quest’ultima impresa ad occuparsi del raddoppio. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

28 Maggio 2019