il network

Martedì 25 Giugno 2019

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMA. I QUARTIERI ALZANO LA VOCE

Ombriano, «Noi, dimenticati»

La denuncia: viabilità da incubo, strade che cedono, ciclabili pericolose, servizi di trasporto inefficaci. Arpini: «Serve creare un collegamento diretto con il Comune, che forse non sa come siamo messi»

Ombriano, «Noi, dimenticati»

CREMA (25 maggio 2019) - Alza la voce la periferia cittadina, elencando una serie di problemi a quanto pare ancora irrisolti e chiedendo quantomeno di non essere dimenticata. La settimana scorsa il quartiere delle Villette è stato oggetto di una conferenza stampa del M5S, martedì della prossima settimana i residenti di Santo Stefano incontreranno, su richiesta del comitato, il sindaco Stefania Bonaldi e l’assessore Fabio Bergamaschi.
Ed ora anche Ombriano, che torna a farsi sentire nonostante da tempo ormai non ci sia più un comitato: viabilità da incubo, strade che cedono, ciclabili pericolose, servizi di trasporto inefficaci. Lo fa attraverso l’ex consigliere comunale Tino Arpini, che non ha perso la voglia di battagliare. Le sue, tuttavia, non sono solo denunce. Non si limita al pur lungo e articolato elenco di cose che non vanno, ma suggerisce delle soluzione, a partire dalla creazione di una figura che si rapporti con il Comune, «perché — spiega Arpini — ritengo con l’amministrazione comunale operi nell’inconsapevolezza di come è messo il quartiere di Ombriano. Siamo stati dimenticati. O almeno lo spero, perché se così non fosse significherebbe che i problemi sono noti e nessuno fa niente. E sarebbe ancora più grave». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

24 Maggio 2019