il network

Domenica 18 Agosto 2019

Altre notizie da questa sezione

Blog


CAMISANO

Eternit e amianto, sequestrato deposito abusivo di rifiuti pericolosi

All'interno del capannone trovati altri materiali tra cui plastica, legno, veicoli. L’ex titolare 52enne denunciato per reato ambientale

Individuato e sequestrato deposito abusivo di rifiuti pericolosi

CAMISANO (13 maggio 2019) - I carabinieri di Camisano, comandati dal maresciallo Marco Prete, unitamente a personale del Nucleo Operativo Ecologico di Brescia, hanno individuato e sottoposto a sequestro un capannone sito nella zona artigianale di Camisano poiché era stato adibito a discarica abusiva. Al suo interno, infatti, sono state rinvenute diverse tonnellate di rifiuti tra eternit, plastica, legno, veicoli, e altro. Gli accertamenti hanno permesso di stabilire che il capannone, sino al 2013, era di proprietà di una impresa del posto che tuttavia era fallita e l’immobile da quel momento era sottoposto alla custodia di un curatore fallimentare. L’area di circa mille metri quadrati veniva tuttavia utilizzata quale discarica di materiale pericoloso o inquinante, poiché contenente anche amianto. L’ex titolare, un 52enne di Camisano, è stato denunciato con l'accusa di reato ambientale, previsto per chi effettua una attività di raccolta, trasporto, recupero, smaltimento, commercio ed intermediazione di rifiuti in mancanza della prescritta autorizzazione. Il capannone è stato sottoposto a sequestro in attesa delle disposizioni che l’autorità giudiziaria di Cremona emetterà in merito alla bonifica dell’area.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

13 Maggio 2019

Commenti all'articolo

  • angelo

    2019/05/13 - 10:10

    .. meno uno...

    Rispondi