il network

Domenica 21 Luglio 2019

Altre notizie da questa sezione


CREMA

Gli autisti di Autoguidovie: 'Fidatevi di noi'

Il colleghi di Ousseynou hanno affisso a bordo dei pullman dei volantini in cui prendono posizione e definiscono il sequestro dei 51 studenti uno "spregevole gesto compiuto da un delinquente"

Gli autisti di Autoguidovie: 'Fidatevi di noi'

CREMA - Sono rimasti zitti per una settimana: martedì 26 marzo gli autisti dei pullman di Autoguidovie, i colleghi di Ousseynou Sy, hanno deciso di rompere il silenzio. Chiedono ai cremaschi di non perdere la fiducia in loro e condannano senza appello il 47enne che mercoledì 20 marzo aveva sequestrato un autobus con a bordo 51 studenti delle medie Vailati, due insegnanti e una bidella, poi dato alle fiamme a San Donato Milanese. Su ogni pullman di linea hanno affisso un volantino in cui definiscono il sequestro con annesso dirottamento (il bus avrebbe dovuto rientrare a scuola dalla palestra Serio) «uno spregevole gesto compiuto da un delinquente, che credevamo a torto un collega, contro bambini e adulti inermi. E’ stata una vigliaccata degna del peggiore criminale». Gli autisti recitano anche il mea culpa: «Non ci sono giustificazioni a tali comportamenti, tanto meno da parte nostra che per 15 anni abbiamo vissuto nello stesso ambito lavorativo, senza presagire l’inumanità che riservava nel suo animo». Ci tengono a difendere il loro operato e chiedono ai cremaschi, dagli studenti ai genitori a tutti gli altri utenti del trasporto pubblico su gomma, di dare loro ancora fiducia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

28 Marzo 2019