il network

Mercoledì 19 Giugno 2019

Altre notizie da questa sezione

Blog


RIVOLTA D'ADDA

Fermati dai carabinieri, scappano e si schiantano: un arresto e una denuncia

Una 38enne tenta di liberarsi di un militare colpendolo ripetutamente e scattano le manette per resistenza

Fermati dai carabinieri, scappano e si schiantano: un arresto e una denuncia

RIVOLTA D'ADDA - I carabinieri fermano un'auto lungo la strada e, mentre eseguono il controllo al terminale, le due persone a bordo scappano a folle velocità. L'inseguimento, tra Rivolta e la provincia di Bergamo termina con lo schianto dei fuggitivi, una denuncia e un arresto.

I fatti risalgono al pomeriggio di lunedì 11 marzo. Gli uomini dell'Arma impongono l'alt a una utilitaria. Al volante c'è un 40enne di Dovera, accanto una 38enne di Lodi. L'uomo dichiara di essere sprovvisto dei documenti di guida e i carabinieri decidono di controllare al terminale il nome fornito dal conducente. Proprio in quel momento, l'auto riparte a tutta velocità. I militari si lanciano all'inseguimento e riescono a raggiungere i fuggitivi ad Arzago d'Adda (Bergamo) dove, il 40enne perde il controllo dell'auto e si schianta. L'uomo e la 38enne tentano anche una fuga a piedi, ma non fanno molta strada. La donna non si rassegna e inizia colpire un carabiniere che è costretto ad arrestarla per resistenza. Per l'uomo, invece, scatta la denuncia sia per resistenza che per porto abusivo d'arma, visto che in auto è stato trovato un coltello a serramanico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

12 Marzo 2019

Commenti all'articolo

  • la talpa

    2019/03/13 - 11:11

    processo lampo ….e libero subito

    Rispondi