il network

Venerdì 15 Novembre 2019

Altre notizie da questa sezione


Lega Pro Seconda divisione

Pergolettese, successo d'obbligo col Bellaria

In campo dal primo minuto il neo acquisto Tiboni, attaccante con i piedi buoni. Torna anche Sambugaro

Gara delicata per la Pergolettese

CREMA — C’è il salvagente Bellaria per una Pergolettese desiderosa di tornare a galla e di lasciarsi alle spalle l’ultimo periodo, davvero nero sotto il profilo dei risultati. Contro un avversario in fase di smobilitazione, i cremaschi si presenteranno in formazione rinnovata per le assenze di Bardelloni, Bertazzoli, Zanola e Marinoni e giocheranno la carta del bomber Tiboni, fresco di ingaggio.

«Dobbiamo vincere — afferma l’allenatore gialloblù Salvatore Giunta — c’è poco da girarci attorno. Dobbiamo sentirci addosso la giusta pressione e scaricarla in campo. Ci serve una vittoria per riprendere il cammino in classifica e per riacquistare morale. Se non siamo mentalmente al top, diventiamo vulnerabili e ci diventa difficile fare risultato».

Nell’undici che affronta oggi il Bellaria non mancheranno le novità: «Tiboni sta bene e parte dall’inizio. E’ un giocatore dai piedi buoni, che sa anche cucire il gioco, e soprattutto ha struttura fisica. Un elemento delle sue caratteristiche ci mancava e ci permette di variare il nostro gioco. Non dobbiamo pensare che sia il salvatore della patria, ma ha carisma e personalità e può darci una grossa mano».

12 Gennaio 2014