Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMA

CONCERTO LIRICO "BOTTESINI E VERDI: UN'AMICIZIA ALL'OPERA!"

In occasione del bicentenario della nascita di Bottesini e del centocinquantenario di AIDA

Eventi & Appuntamenti

Email:

eventi@laprovinciacr.it

21 Dicembre 2021 - 16:13

CONCERTO LIRICO "BOTTESINI E VERDI: UN'AMICIZIA ALL'OPERA!"

In occasione del bicentenario della nascita di Bottesini e del centocinquantenario di AIDA, mercoledì 22 dicembre alle ore 21 presso la sala Pietro Da Cemmo del Museo Civico di Crema , si terrà il CONCERTO LIRICO "BOTTESINI E VERDI: UN'AMICIZIA ALL'OPERA!"

L'associazione Bottesini, in collaborazione con il Comune di Crema e il Teatro San Domenico, sostenuta dalla Fondazione Comunitaria della Provincia di Cremona e da tanti sponsor e mecenati, ha lavorato negli ultimi anni per  far conoscere maggiormente il musicista cremasco al mondo musicale internazionale e ai propri concittadini.

Dopo la fortunata ripresa del Concorso Bottesini, l'associazione ha voluto mostrare un Bottesini a 360 gradi, esplorando gli aspetti della sua avventurosa e straordinaria vita e toccando tutti gli ambiti della produzione musicale, dalla musica da camera alla musica sacra, dalla musica sinfonica all'opera lirica.

È proprio su quest'ultimo aspetto che si concentrerà il concerto del 22 dicembre alle ore 21 nella Sala Pietro da Cemmo, serata realizzata con il patrocinio e il particolare sostegno di Inner Wheel Crema, Rotary Club Crema e Rotary Club Crema San Marco.

Un grande concerto Lirico che permetterà di ascoltare arie e duetti tratti da ben 4 opere diverse di Bottesini ma che onorerà anche la sua grande carriera come direttore d'orchestra che lo vide direttore musicale,  per citarne solo alcuni, al Théâtre Italien a Parigi, al Covent Garden di Londra, al Gran Teatre del Liceu di Barcellona, al Teatro Chediviale del Cairo. Proprio in quest'ultimo Bottesini raggiunse l'apice della sua carriera dirigendo la Prima di Aida nel 1871. Fu un evento di portata epocale e per Bottesini un eccezionale successo personale. Da quel momento in poi l'amicizia e la stima reciproca tra Bottesini e Verdi fu fortissima.

La coincidenza vuole che proprio in questi giorni, e precisamente il 24 dicembre, ricorrano anche i 150 anni della Prima di Adia. Questo significa che il 22 dicembre del 1871, giorno della prova generale, Giovanni Bottesini compì esattamente 50 anni.

Per questo motivo il concerto del 22 dicembre dedicherà una parte importante anche ad Aida, proponendo le più belle arie e duetti tratti dall'opera.

A dare vita a questo concerto ricco di passioni saranno il giovane soprano Clarissa Costanzo, proveniente dall'Accademia della Scala e reduce da un concerto al Teatro alla Scala, il soprano Véronique Mercier, molto apprezzata a Crema e dalla cui iniziativa partì nel 2008 questo nuovo periodo di valorizzazione di Giovanni Bottesini, il mezzo soprano russo Maria Ermolaeva, vincitrice del ruolo di Amneris al Concorso Lirico di Voci Verdiane per il Festival Verdi e con debutti recenti al Teatro Carlo Felice di Genova e all'Opera di Porto, il tenore Angelo Villari, cantante di grande esperienza che ha calcato palchi importanti e che è impegnato in questo momento nel teatri di Opera Lombardia nell'opera La Fanciulla del West di G. Puccini nel ruolo di Dick Johnson.   

Gli artisti verranno accompagnati al pianoforte da Massimiliano Bullo, maestro collaboratore al Teatro alla Scala per oltre quarant'anni, forte di una particolare esperienza proprio nelle opere di Verdi, avendo lavorato per anni a stretto contatto con il Maestro Riccardo Muti.

Il concerto sarà diviso idealmente in tre parti. Nella prima parte, dedicata a Bottesini, Véronique Mercier eseguirà il Valzer di Beatrix S'il méditait un crime tratto dall'opera buffa "Vinciguerra il Bandito" andata in scena per la prima volta nel 1870 al Théâtre du Palais-Royal di Montecarlo e l'aria di Delia tratta dall'opera comica Alì Babà, opera di successo che vide la prima al Teatro Italiano di Londra nel 1871. Tra le due arie, Maria Ermolaeva canterà l'aria di Clarissa Giorni lieti in cui le rose dall'opera Il Diavolo della Notte, composta nel 1858 per il Teatro di Santa Radegonda a Milano.

La seconda parte sarà dedicata ad Aida con una carrellata delle più belle arie e duetti che ci faranno rivivere l'amore tra Aida e Radames e la gelosia di Amneris fino al tragico epilogo che vede la morte dei due innamorati.

Stessa sorte tocca anche ad Ero e Leandro, protagonisti dell'opera omonima, che chiuderà il nostro concerto con lo struggente e passionale duetto d'amore del terzo atto. 

L'opera Ero e Leandro aprì la stagione del Teatro Regio di Torino nel 1879 e per decenni fu eseguita in ogni parte del mondo. In seguito ad un periodo di oblio, l'opera venne ripresa in epoca moderna nel 2009 a Crema proprio dall'Associazione Bottesini.

Il concerto è ad INGRESSO GRATUITO, con obbligo di SUPER GREEN PASS e PRENOTAZIONE scrivendo a comunicazione@associazionebottesini.com.

Durante la serata si raccoglieranno offerte che saranno interamente devolute al comitato raccolta fondi di Rete Contatto. Con il ricavato si sosterrà un progetto di accompagnamento verso l’autonomia di donne vittime di violenza.

                            

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400

Prossimi Eventi

Mediagallery

Prossimi EventiScopri tutti gli eventi